LE DUE FORMULE MAGICHE: CMYK RGB
“Salagadula Magicabula Bidibi Bodibi Bù…”
In realtà, l’argomento di questo post, di magico ha ben poco!
Credo che per un designer la magia sia ben altro!
Ma torniamo al titolo del post, esaminiamo, con la lente d’ingrandimento, queste due abbreviazioni che creano spesso “conflitti di stampa”.

Cosa sono?
Entrambe le formule indentificano il profilo colore di un’immagine piuttosto che di un progetto grafico, e sono importanti sia per quanto riguarda la stampa analogica sia per il web o per i social.

Il colore ti rende più attento.
Ti costringe a fare attenzione a ciò che stai guardando, che non è una cosa facile.
Come scriveva William Blake: “Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com’è, infinita“.

Per saperne di più clicca qui: quando usare CMYK o RGB